Assistenza Disabili a Lecce
L'Integrazione

L'Integrazione

La cooperativa sociale onlus “L’integrazione” nasce nel 2009, sulla base di un esperienza decennale di associazioni di volontariato, per l’abbattimento delle barriere culturali che dividono ancora oggi la nostra società in classi distinte per condizione sociale e fisica.

Il suo impegno ho lo scopo di occuparsi delle persone con disabilità attraverso una serie di attività integrate fra le diverse abilità presenti nella nostra società.

Per realizzare ciò è stato necessario svolgere un grande lavoro di sensibilizzazione delle persone comuni che, grazie al loro apporto di esperienze e professionalità hanno contribuito all’avvio di un programma di integrazione sociale con l’obiettivo di raggiungere un livello di pensiero che si prefigga l’inclusione sociale e non solo l’integrazione.

Attraverso i propri servizi “L’integrazione” si propone, inoltre, di fornire assistenza e servizi di trasporto ai privati cittadini ad alle Amministrazioni Pubbliche.

La promozione delle attività e delle iniziative di utilità sociale scaturiscono da un modello di collaborazione fra coloro che vivono direttamente il problema della disabilità in prima persona, i familiari ed il contesto sociale che li circonda. Questa miscela di esperienze e professionalità ci consente di affrontare da più punti di vista le questioni dell’inclusione sociale, attraverso l’analisi preventiva delle esigenze, la loro trasformazione in bisogno per poi arrivare alla proposta di soluzione condivisa.

L’idea di pensare i servizi più banali proponendoli all’esame di una serie di cittadini con diverse abilità, ci permette di comprendere come sia possibile evitare preventivamente l’utilizzo di misure che non consentono la fruibilità da parte di un numero considerevole di persone. In questo noi crediamo debba consistere una politica di inclusione sociale: pensare i servizi ad una generalità di persone diversamente abili e non già ad un solo standard.

“L’innovazione diventa progresso solo se tutti possono beneficiarne”

(J. Ford).

La scelta di occuparsi delle problematiche della disabilità scaturisce dalla capacità di espressione dei bisogni e dalla maturazione dell’autoconsapevolezza. Infatti, in passato le esigenze di realizzazione della persona con disabilità venivano inibite da un sistema culturale che lasciava affrontare la questione disabilità all’interno della famiglia.

Attraverso la fuoriuscita da questo guscio di protezionismo si è iniziato un percorso di trasformazione delle esigenze in bisogni. Per cui abbiamo oggi condiviso l’idea di realizzazione scolastica della persona con disabilità, è stato avviato un percorso di inserimento nel mercato del lavoro, si inizia a parlare di tempo libero. Questo è il risultato normale che accade a qualsiasi giovane che inizia a rendersi indipendente ed avvia il proprio percorso di vita.

Su questa base il I° Congresso nazionale sulla disabilità, realizzato a Roma nel dicembre 2000, con il Dipartimento degli Affari Sociali, ha coniato lo slogan “Liberi di vivere come tutti”. Perché al di là delle proprie condizioni sociali, fisiche e culturali il sogno di realizzare una vita libera da ostacoli pregiudiziali è l’obiettivo di qualsiasi persona.

L’analisi di uno stato di fatto generale ci porta a constatare l’assenza di una pianificazione e la precarietà dei servizi resi, a fronte di un numeroso bacino di persone interessate.

Ecco quindi che appare essenziale occuparsi dei problemi dell'handicap e nello stesso tempo rispondere a pieno ad un’esigenza di inclusione e di integrazione nel contesto sociale, offrendo servizi attraverso un proprio centro di consulenze.

Al servizio della cittadinanza

accompagnamento disabili

I punti sui quali stiamo intervenendo, sono inseriti in un approfondimento del quadro complessivo di risposta ai bisogni della cittadinanza e quindi qualificabili in alcuni settori quali:

  • Turismo (soggiorni estivi);
  • Inserimento lavorativo;
  • Tempo libero

La cooperativa cerca di dare una risposta alle persone con difficoltà di spostamento, al fine di potersi muovere autonomamente, facilitando lo scambio dei rapporti personali e l'inclusione nell’ambiente sociale.

L'immagine dell’Italia è legata a luoghi famosi e insigni monumenti, ma anche alle bellezze naturali del litorale pieno di storia. Appropriarsi di tali luoghi, viverli, e goderne i significati storico-naturali e percettivi, dovrebbe tuttavia essere una libertà concessa a tutti.

La necessità di coniugare un’offerta di qualità alla generalità dei turisti o abitanti si può ben coniugare con un modello di opera che favorisca la fruizione da parte delle persone con difficoltà motoria e sensoriale, di un bene che il mondo intero ci invidia: il mare.

In tal senso la cooperativa, a seguito di indagini svolte partendo dal territorio Salentino e allargandole a quello Nazionale, è in grado, oggi, di offrire suggerimenti in merito a luoghi e strutture turistiche con un’agibilità superiore allo standard, un accoglienza gradevole e di qualità, tenendo in debita considerazione l’esigenza di aprire il mondo del divertimento e del tempo libero alla completa accessibilità, anche per coloro che hanno problemi nello spostamento.

A tal fine fondamentale è la selezione degli operatori, i quali non vengono scelti esclusivamente per le loro qualità professionali, ma soprattutto per la sensibilità che quotidianamente dimostrano nei confronti dei loro assistiti.

Descrizione servizio (destinatari) Committente
Trasporto ed assistenza PROVINCIA DI LECCE
Trasporto ed assistenza PROVINCIA DI BRINDISI
Trasporto ed assistenza diversamente abili soggiorni estivi CRAL NAZIONALE POSTE ITALIANE
Trasporto ed assistenza diversamente abili COMUNE DI LECCE
Trasporto ed assistenza diversamente abili COOP SCIALE ONLUS PERCORSI
Trasporto ed assistenza diversamente abili COMUNE DI SAN DONATO
Trasporto ed assistenza diversamente abili COMUNE DI LECCE
Assistenza scolastica diversamente abili COMUNE DI LIZZANELLO
Trasporto ed assistenza diversamente abili ADISU LECCE
Trasporto ed assistenza diversamente abili COMUNE DI CARMIANO
Trasporto diversamente abili ITAS “ GRAZIA DELEDDA”
Trasporto ed assistenza diversamente abili POLITICHE SOCIALI POSTE ITALIANE
Trasporto ed assistenza diversamente abili UNIVERSITÀ DEL SALENTO

Descrizione dei mezzi

trapen
sedia job

La cooperativa dispone di:

  • 8 automezzi autorizzati al trasporto delle persone disabili a norma della vigente legislazione nazionale ed europea per garantire l’incolumità, la sicurezza ed il benessere dei trasportati, sia per gli allestimenti interni, che per il sistema di condizionamento nel periodo estivo ed invernale. Gli stessi sono dotati di pedana elettroidraulica per il sollevamento di carrozzine e di sistemi omologati di ancoraggio delle stesse;
  • 1 trapen, per poter superare qualsiasi tipo di barriera architettonica, scale,
  • 2 sedie Job
  • Disponibilità di numerose carrozzine sia elettriche che manuali.
L'INTEGRAZIONE ONLUS COOPERATIVA SOCIALE | 56, V. Michele De Pietro - 73010 Surbo (LE) - Italia | P.I. 04204440756 | Cell. +39 347 1852698 | integrazioneonlus@libero.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite